dal Settembre 1982 sui sentieri della Toscana...

Favorite post

USCITA del 27 Dicembre 2015 (Domenica) - Ultima uscita dell'anno.

Undici presenti stamani: il sottoscritto, Chimenti, Giovanni, Fiaschi, Benelli, Cerbioni, Brucini, Panicacci, Caciagli, Barone e... Francesca ! (di nuovo in cammino con noi dopo un'assenza troppo lunga). Allora: in auto a Gello e da lì, in una bella giornata in cui il sole alla fine la vinceva sulla nebbia sottostante, a Meleto; poi, ritorno per la stessa strada. Tempo di percorrenza: 2  ore e 20, Km. percorsi: 10. Buon 2016 a tutti !
Il percorso.


r.m.
Partenza da Gello.

In cammino

Il sole filtra tra gli alberi.

Verso Meleto



Quelli del Buoncammino.

La Compagnia in marcia nel paesaggio toscano.

Sentiero nella campagna.

Albero.
r.m.

Read More......

USCITA del 26 Dicembre 2015 (Sabato).

Giornata nebbiosa. Nonostante gli strapazzi del Natale eravamo in 6 alla partenza da Balconevisi: me, Chimenti, Giovanni, Benelli, Brucini e Gozzini. L'itinerario scelto è stato semplice e tradizionale: da Balconevisi alla Villa di Collegalli e ritorno. Durante la camminata anche un pallido sole è venuto a farci compagnia. Chilometri: 8; tempo di percorrenza: 2 ore e 20.
r.m.
Il percorso odierno.

La partenza da Balconevisi.

In cammino nella nebbia.

Nel bosco.

Alberto riesce a neutralizzare un grave pericolo.

Pollame.

La Tenuta di Collegalli.

Il tartufaio.

Gozzini e Chimenti.
r.m.

Read More......

USCITA del 20 Dicembre 2015 (Domenica).

Eravamo ben 12 stamani all'appuntamento! Io, Panicacci, Barone, Chimenti, Benelli e Lucia, Cerbioni, Fiaschi, Giovanni, Brotini, Chimenti e Gozzini. Come ultima uscita prima di Natale abbiamo deciso di lasciare le auto a San Quintino e arrivare fino a Coiano. Detto fatto. Ma la lunghezza dell'escursione ha convinto alcuni a tornarsene indietro dopo un'ora di cammino. E così siamo arrivati alla mèta (Coiano) solo in 5: io, Chimenti, Giovanni, Benelli e Lucia. Giornata non fredda ma nebbiosa; una nebbia che non ci ha mai abbandonato e mi ha impedito di footografare al meglio il notevole panorama circostante. Lunghezza dell'escursione oltre 12 Km per un tempo di percorrenza di 3 ore.
Il percorso odierno.

In cammino

La nebbia ci fa un baffo!


Il gruppo si divide



Sulla via del ritorno.

r.m.


Read More......

USCITA del 13 Dicembre 2015 (Domenica).

Partecipanti 8: me stesso, Brotini, Benelli, Lucia (moglie del Benelli), Panicacci, Brucini, Giovanni e Chimenti. Dopo la cena degli Auguri di ieri sera e le piogge delle ultime ore, abbiamo scelto un itinerario semplice semplice per la tradizionale escursione: lasciate le auto alla Borghigiana ci siamo diretti a Cafaggio, quindi, saliti a Cusignano (con sosta per assaporare i cavallucci offerti da Lucia per festeggiare il suo onomastico) siamo tornati al punto di partenza passando per Casale. Giornata grigia ma non fredda; Km. percorsi 8 per un tempo di percorrenza di 2 ore.
r.m.
In cammino verso Cafaggio

Breve sosta a Cusignano per cavallucci.

Panorama

Scendendo verso Casale.

r.m.


Read More......

CENA degli AUGURI 2015. (Sabato 12 Dicembre).

I componenti della mitica Compagnia del Buoncammino (fondata nel Settembre 1982 !) si sono ritrovati per la classica Cena degli Auguri. Nonostante alcune defezioni (compensate dalla presenza di molte consorti dei camminatori) ben 28 sono stati coloro che si sono ritrovati davanti alla tavola imbandita da Varno e Co. Molto apprezzato il menù basato sulla cucina tradizionale che comprendeva: Pappa al pomodoro, Panzarotti, Penne alla salsiccia, Arrosto misto, Tagliata, Dolce fatto in casa, Cantuccini e vinsanto
TANTI AUGURI DI BUON NATALE E BUON ANNO 2015 a tutti i partecipanti e simpatizzanti della Compagnia ed i loro familiari !
r.m.
video

Read More......

USCITA (bagnata) Straordinaria del 8 Dicembre 2015 (Martedì).

Incuranti del cielo cupo e minaccioso gli 8 coraggiosi Compagni del Buoncammino che si sono presentati al'appuntamento dell'ex-Liceo hanno deciso di privilegiare il bell'itinerario che dalla Casaccia si inoltra in Barbinaia e poi volge a destra salendo fino ad Agliati prima di ridiscendere al punto di partenza. Un bel circuito  di circa 10 Km, (e passa)  che i partecipanti (me, Chimenti, Barone, Fiaschi, Turi, Brucini, Brotini, Gozzini), lasciate le auto presso la Casaccia, hanno iniziato di gran lena. Dopo una ventina di minuti, giunti al punto da cui si diparte la deviazione che sale verso il crinale, ecco le prime defezioni: Brucini e Turi infatti sono tornati indietro. Noi ci siamo addentrati nel bosco ma presto abbiamo dovuto far fronte a due imprevisti: il sentiero era pressoché totalmente ostruito dai tronchi e dai rami d'albero che evidentemente qualcuno aveva tagliato nei giorni precedenti. Difficile a faticoso avanzare: oltre alla fatica della salita (non proprio leggera) abbiamo dovuto aiutarci con le mani per poter proseguire lungo un sentiero diventato quasi invisibile tanto era ricoperto dai rami, dagli arbusti e dai tronchi accatastati. Quando finalmente siamo sbucati sulla stradina che porta ad Agliati ecco il secondo imprevisto: la pioggia. Prima leggera, poi battente, la maledetta ha cominciato a flagellare i poveri Camminatori e non li ha più abbandonati fino a quando, stanchi e bagnati, dopo circa 2 ore e mezzo di cammino, sono tornati alle loro auto.
r.m.
Ci si inoltra in Barbinaia.


Chimenti e il sentiero ostruito.

La salita
Brotini tra il fogliame.

Si avanza a tentoni.

Sulla stradina

Fiaschi, Gozzini e Brotini.

Tornando sotto la pioggia.
r.m.

Read More......

USCITA del 6 Dicembre 2015 (Domenica)

Anche stamani eravamo in 10 all'appuntamento: io, Chimenti, Giovanni, Turi, Barone, Brotini, Brucini, Gozzini, Caciagli e Cerbioni. La scelta di dove effettuare l'escursione è caduta su un classico di basso profilo, poco faticoso ma panoramico: Bramasole. E così. lasciate le auto al Crocifisso di Moriolo ci siamo incamminati lungo la stradina di Bramasole (in alcuni tratti ridotta a sentiero accidentato). Dopo un momento di indecisione sulla strada da fare allorché alcuni temerari avevano cercato (invano) di trovare una variante al tradizionale percorso pensando di scendere sulla destra (tentativo subito abbandonato in  quanto l'evidenza  indicava tale strada assolutamente impraticabile), rimessici sulla buona via siamo alla fine sfociati sulla strada che va a Collebrunacchi dalla quale (senza giungere alla piccola località), con una breve deviazione di raccordo, siamo tornati sulla strada primitiva che ci ha riportati a Moriolo. Escursione di poco meno di due ore e di (a spanne) non più  di sette chilometri.
r.m.
Alcune immagini della nostra escursione:


Alla ricerca della variante perduta.







Di ritorno a Moriolo.

Read More......